L'ASSOCIAZIONE OLIVICOLTORI EUGANEI VI DA' IL BENVENUTO.....

I Colli Euganei sono un gruppo di colline di origine vulcanica che sorgono, quasi fossero un arcipelago, dalla pianura padano-veneta, a pochi chilometri a sud-ovest di Padova.

 

Nei Colli Euganei la coltivazione dell’olivo ha lasciato, da epoca pre-romana ad oggi, i segni della sua costante presenza.

 

Passione, competenza e tempo, sono necessari per questa coltura distante dai ritmi del lavoro moderno, dalla quale è bello lasciarsi trascinare seguendo i lenti processi fisiologici.

 

L’olivo non è però solo un monumento di fronde e rami, ma fonte di una ricchezza inestimabile che gronda dai suoi frutti.

 

L’olio d’oliva si può intendere come un succo distillato della terra, il suo prodotto più nobile, un' immagine visiva, tattile e olfattiva.

 

Deve contenere la classica composizione di acidi vegetali che lo rendono sapido e fruttato, le molecole di clorofilla, gli conferiscono intense colorazioni verde oro.

 

Esso deve esprimere tutto il senso di un rapporto tra natura e civiltà, ma più di ogni altra cosa, un olio di oliva deve avere carattere, rango e provenienza; per essere riconoscibile e diverso da tutti gli altri.

 

Tutte queste qualità nascono dalle piccole, quasi impercettibili, differenze esistenti nei sistemi tradizionali e locali di raccolta, selezione e spremitura.

 

Sistemi possibili esclusivamente per prodotti preziosi, imbottigliati in quantità limitate e legati alla storia di un luogo, di un podere, di una gente.

L'ASSOCIAZIONE NEL TERRITORIO

Con l'attività realizzata nel tempo dall’Associazione Olivicoltori Euganei, si ritiene di poter affermare che importanti e solide basi siano state gettate per il futuro del territorio e del comparto olivicolo Euganeo.

L’olivicoltura Euganea sta dando in questi ultimi vent’anni un apporto determinante a questo territorio, contrastando efficacemente l'esodo  di chi svolge il ruolo di “Tutore” dell’ambiente ed incarnando nella pratica, il ruolo di “multifunzionalità” che l’attività agricola svolge in favore della società.

Il settore, come ogni altro, abbisogna però di operare in modo economicamente significativo, solo così potrà continuare a rivestire aspetti forse ancora più importanti che riguardano: sia la caratterizzazione ambientale e paesaggistica data dalla sua presenza, che aspetti storico-culturali e salutistici.

Per queste sue valenze è quindi in grado di  produrre importanti positive ricadute economiche e sociali non solo sull'agricoltura provinciale, ma sulla comunità intera e su strategici e fondamentali settori produttivi quali quelli del turismo (petrolio dell’Italia), della ristorazione, ed alberghiero.

Oltre 400 ettari di Olivi, che di anno in anno vanno aumentando, in gran parte tipicamente gradonati, sono attualmente coltivati da oltre 525 aziende nei Colli Euganei, mantenendo a coltura circa 150.000 piante di olivo che contribuiscono a valorizzare aree vocate all’agricoltura di pregio.

Sono altresì da considerare gli importanti benefici economici per "l'indotto - filiera": Agroindustria di trasformazione (Frantoi:"Valnogaredo";  “Colli del Poeta”;  “Cornoleda” ; Martini a Zovon di Vò; ecc.); Aziende di confezionamento; Agriturismo; Ristorazione e Turismo - Alberghiero; Commercio (negozi di prodotti tipici – rivendite di attrezzature e prodotti per l’agricoltura, ecc.); Vivaismo; Tipografie; ecc.

In collaborazione con A.I.P.O. Verona

CON IL CONTRIBUTO DI:

CON IL CONTRIBUTO DI:

SITO IN COSTANTE AGGIORNAMENTO

Stampa Stampa | Mappa del sito
© ASSOCIAZIONE OLIVICOLTORI EUGANEI Via Barbarigo, 2 35030 Galzignano Terme - Padova